Home

 

“Invece di svolgere il suo ruolo di collaboratore di Dio nell’opera della creazione, l’uomo si sostituisce a Dio e così finisce col provocare la ribellione della natura, piuttosto tiranneggiata che governata da lui. Si avverte in ciò, prima di tutto, una povertà o meschinità dello sguardo dell’uomo, animato di possedere le cose anziché di riferirle alla verità, e privo di quell’atteggiamento disinteressato, gratuito, estetico che nasce dallo stupore per l’essere e per la bellezza, il quale fa leggere nelle cose visibili il messaggio del Dio invisibile che le ha create. Al riguardo, l’umanità di oggi deve esssere conscia dei suoi doveri e compiti verso le generazioni future”.

Dall’enciclica Centesimus annus, pubblicata nel 1991

 

logouff

 

Parte da questo messaggio ambientalista “al mondo” che, per la sua natura, possiamo definire “ordinatorio” per i cattolici, il rinnovato impegno degli ambientalisti di ispirazione cristiana anche in Italia. Nello stesso anno Gianfranco Merli dava vita al Movimento Azzurro, fondando l’impegno degli ambientalisti cattolici, che vi aderivano, sul Manifesto “Ecologia Etica Economia”, il quale costituisce ancora oggi la chiave di volta di tutto il pensiero ambientalista e delle azioni del Movimento Azzurro sviluppatisi in questo ventennio.

Il Movimento Azzurro è un’associazione ambientalista d’ispirazione cristiana riconosciuta dallo Stato ai sensi della legge n. 349 dell’8 luglio 1986.
L’obiettivo fondamentale della sua opera di volontariato nel settore ambientale è la ricerca e la diffusione di una cultura dell’equilibrio tra natura e sviluppo.
L’impegno dei soci consiste nell’adoperarsi per esercitare non solo un’opera di controllo sul territorio ma anche un’intensa azione preventiva volta alla ricerca e allo studio di soluzioni più rispettose dell’ambiente e dell’uomo.
Il Movimento Azzurro intende curare quella coincidenza ideale tra natura e cultura pensando allo sviluppo come ad una condizione indispensabile per l’allargamento della base democratica della società civile.